PROGETTO CITTÁ IN SALUTE

La città è il luogo in cui le persone trascorrono la maggior parte del loro tempo e costituisce il principale ambiente di vita.
 Oggi in Europa il 75% della popolazione abita in aree urbane.

MOLTE CITTÀ

• investono grandi risorse economiche nella cura delle malattie e poche nella prevenzione
•  producono molti rifiuti e li gestiscono secondo la logica dello smaltimento
• consumano molta energia e la producono principalmente mediante combustibili fossili inquinanti
• consumano grandi quantità di cibo di scarsa qualità
• hanno sistemi di raccolta ed elaborazione dati lenti e poco efficienti.

NELLE CITTÀ DI NUOVA CONCEZIONE

• si investono le risorse economiche principalmente sulla prevenzione delle malattie e non sulla cura
• la produzione di rifiuti è minima e il loro recupero/riciclo è massimo
• l’energia utilizzata viene da fonti rinnovabili ed il suo consumo è ridotto
• il cibo è di elevata qualità e viene consumato in quantità moderate
• i sistemi di raccolta ed elaborazione dati sono resi efficienti puntando sulle nuove tecnologie di informazione e comunicazione (Internet Of Things).

Per la realizzazione di queste Città in Salute, S2A intende sviluppare un percorso di valutazione della salute urbana basato su 3 step successivi:

• Check up città
• Operation center della salute urbana
• Rete di monitoraggio Wireless Sensor Network (WSN)

CHECK-UP CITTÀ

Nel 1854, a Londra, il Dottor John Snow riuscì ad individuare il focolaio di contaminazione di un’epidemia di colera che aveva colpito un gran numero di cittadini geolocalizzando su una  cartina della città i casi di malattia. Questo gli permise di capire che il focolaio da cui era partita la malattia era una fontana di una piazza presso Broad Street. Bloccando il funzionamento della fontana, il medico riuscì a fermare il progredire del contagio e a salvare quindi centinaia di persone.

Sulla base dell’approccio di Snow e avvalendosi degli strumenti e tecnologie avanzate oggi disponibili S2A ha sviluppato un sistema per la georeferenziazione delle principali patologie e lo studio delle correlazioni fra esse ed i determinanti ambientali presenti nelle città (ad esempio traffico ed emissioni).

Tale sistema costituisce uno strumento in grado di diagnosticare lo stato di salute ambientale di una città.

qode-np-item
1
PATOLOGIE
qode-np-item
2
DATI AMBIENTALI
qode-np-item
3
CORRELAZIONI
OPERATION CENTER DELLA SALUTE URBANA

Il monitoraggio della città e del territorio costituisce, sotto il profilo della salute, un elemento di primo piano.
 S2A con il progetto Operation Center intende creare un sistema in grado di  raccogliere informazioni e dati sul territorio (quali ad esempio morfologia, epidemiologia, livello di inquinamento, trasporti pubblici e privati, livello di disoccupazione, stress, livelli di interazione sociale) e, tramite l’utilizzo di tecnologie di ultima generazione (internet of things, bigdata, business intelligence), costruire con essi una control room interattiva.

Attraverso questo strumento le pubbliche amministrazioni e le AUSL potranno monitorare costantemente la situazione del proprio territorio ed impostare in seguito piani di miglioramento.
 S2A quindi vuole offrire ai pubblici amministratori una metodologia per valutare lo stato di salute delle città e offrire soluzioni per migliorare le problematiche.

RETE DI MONITORAGGIO (WSN)

Il monitoraggio della salute della città può essere reso più preciso mediante la realizzazione di un WSN (Wireless Sensor Network) per il monitoraggio delle varie componenti ambientali.

Un sensor network è un’infrastruttura composta da sensori in grado di compiere misurazioni e comunicarle ad un server, dove i dati vengono raccolti e gestiti. Realizzando una rete di sensori per il monitoraggio di aria, acqua, rumore ed elettromagnetismo è possibile controllare in tempo reale lo stato dell’ambiente fornendo informazioni tempestive che permettano di individuare rapidamente eventuali problemi e cause.

qode-np-item
1
WIRELESS SENSOR NETWORK
qode-np-item
2
CONDIZIONI AMBIENTALI
qode-np-item
3
MONITORAGGIO